Membrana per facciate adatta per rivestimenti discontinui con fughe fino a 35 mm con zone autoadesive

Vantaggi

  • sicurezza degli elementi strutturali: molto aperta alla diffusione e nel contempo estremamente resistente alla pioggia battente
  • elementi strutturali asciutti: la membrana funzionale non porosa in TEEE trasporta attivamente l’umidità verso l’esterno
  • non visibile dietro a rivestimenti discontinui: tessuto non tessuto nero con stampa nera nell’area di sovrapposizione
  • massima resistenza all’invecchiamento e termostabilità grazie alla membrana in TEEE
  • 6 mesi di esposizione agli agenti atmosferici
  • incollaggio rapido e sicuro grazie alle zone autoadesive connect integrate in senso longitudinale

Applicazione

Impiego come membrana per rivestimento pareti dietro a facciate chiuse e aperte (rivestimento discontinuo, larghezza fessure max. 35 mm - larghezza rivestimento = min. 3x larghezza fessure). Posa su tavolati, pannelli in derivati del legno e tutti i coibenti in stuoia e in pannello.

Indicazioni per la progettazione

Aree di applicazione

La sua robusta costruzione rende SOLITEX FRONTA QUATTRO un’ideale membrana per rivestimenti.

  • Può essere posata come membrana per l’isolamento esterno direttamente sui supporti o sulla coibentazione oppure come membrana per rivestimenti su rivestimenti in legno massiccio o pannelli in legno e derivati.
  • Impedisce l’ingresso della corrente di aria fredda proveniente dall’esterno in costruzioni retroventilate e assicura una resa ottimale della coibentazione.

Pioggia battente e rivestimento discontinuo

Grazie alla sua alta resistenza contro la pioggia battente e alla sua estrema resistenza allo strappo, SOLITEX FRONTA QUATTRO soddisfa alti requisiti di sicurezza della costruzione durante la fase costruttiva e può rimanere esposta alle intemperie per un periodo fino a 6 mesi.

Il trasporto di diffusione attivo attraverso la membrana monolitica di TEEE assicura a lungo termine elementi edili asciutti.

La membrana può essere impiegata dietro a rivestimenti discontinui con 35 mm al massimo di vuoto tra gli stessi e almeno 20 mm di retroventilazione.
Il rivestimento esterno deve avere in questo caso una dimensione pari ad almeno tre volte la larghezza dell’apertura.

La retroventilazione del livello isolante non è necessaria

L’alta capacità di diffusione di pro clima SOLITEX FRONTA QUATTRO rende superflua la ventilazione dei materiali coibenti.
Le membrane pro clima SOLITEX possono essere posate direttamente sulla coibentazione in ogni caso, anche quando il materiale coibente copre completamente l’intera altezza delle travi.

Un’elevata umidità dell’aria ambientale

Le membrane altamente aperte alla diffusione permettono un’asciugatura dell’umidità dalla costruzione verso l’esterno semplice e rapida.
Questo rappresenta un vantaggio, sia nella fase di nuova costruzione, sia durante il periodo di uso (quando l’umidità dell’aria si infiltra per diffusione o convezione nella costruzione).
L’umidità dovuta al processo costruttivo dovrebbe poter essere eliminata, in linea generale, mediante l’areazione attraverso le finestre della costruzione.
In inverno eventuali deumidificatori possono accelerare l’asciugatura.
In questo modo si evitano umidità dell’aria molto elevate per lunghi periodi.

Nessun effetto tenda

La membrana priva di pori SOLITEX FRONTA QUATTRO offre un’impermeabilizzazione particolarmente elevata contro la pioggia battente.
La membrana può appoggiare su tutta la superficie su materiali coibenti o tavolati.
Mediante la pellicola funzionale monolitica e la costruzione in più strati viene impedito "l’effetto tenda".
Si definisce "l’effetto tenda" il fenomeno a causa del quale teli da tenda lasciano entrare grandi quantità di umidità verso l’interno nei punti dove é esercitata una pressione.

Nota

Nel caso di domande per una corretta progettazione e esecuzione in cantiere, vi preghiamo di contattare l’hotline tecnica.