Membrana barriera all’aria per il risanamento del tetto dall’esterno

 

Vantaggi

  • semplice creazione della barriera all’aria: posa sulla superficie sopra la travatura e l’isolamento
  • elementi strutturali asciutti e sicuri grazie al trasporto attivo dell’umidità
  • protezione durante la fase di costruzione: adatta all’utilizzo come copertura ausiliaria
  • incollaggio rapido e sicuro grazie alle zone autoadesive connect integrate in senso longitudinale
  • ottimi risultati nel test delle sostanze nocive, testato secondo i criteri ISO 16000
 

Applicazione

Impiego come membrana barriera all’aria resistente alle intemperie per il risanamento del tetto dall’esterno in presenza di coibentazione totale delle sezioni tra le travi. Posa sopra la travatura sotto una coibentazione supplementare sulle travi in pannelli sottotegola in fibra di legno, nell’ambito delle soluzioni di risanamento pro clima, così come per le soluzioni di risanamento autorizzate dai produttori di pannelli in fibra di legno.

Indicazioni per la progettazione

Aree di applicazione

Con DASAPLANO 0,01 può essere raggiunta l’impermeabilizzazione all’aria necessaria per la funzione ottimale e per la sicurezza di una costruzione coibente nel caso di un risanamento energetico del tetto dall’esterno su edifici residenziali o per usi simili all’abitazione.
Questo procedimento é necessario, visto che di norma l’impermeabilizzazione all’aria delle costruzioni preesistenti non soddisfa i requisiti attuali.
Le membrane DASAPLANO impediscono l’infiltrazione di aria calda e umida proveniente dagli ambienti riscaldati e così anche il pericolo di formazione di rugiada dannosa per l’edificio.
L’impermeabilizzazione all’aria testata secondo UNI EN 12114 rende possibile il rispetto della norma DIN 4108-7, SIA 180 e OENORM B 8110-2 così come dell’EnEV (EnergieEinsparVerordnung) attualmente in vigore.

Posa sopra le travi e tavolati, al di sotto di una coibentazione aggiuntiva sovrastante le stesse, nell’ambito

  • della soluzione di risanamento di pro clima
  • delle soluzioni di risanamento approvate dai produttori di pannelli in fibra di legno

Soluzione di risanamento 2:1 con pannelli in gesso o intonaco su pannelli in lana di legno all’interno

La soluzione 2:1 é stata sviluppata in particolare per i risanamenti con DASAPLANO 0,01 connect.

  • Per prima cosa, lo spazio di retroventilazione tra le travi viene riempito fino al bordo superiore delle travi con un materiale termoisolante fibroso a piacere. Se l’isolamento presente deve essere leggermente compresso, per questo nuovo strato isolante va scelto uno spessore maggiore del necessario.
  • Dopo la posa e l’incollaggio della membrana di barriera all’aria DASAPLANO 0,01 connect, un pannello coibente in fibra di legno va a sigillare esternamente la costruzione coibente.
  • È anche possibile posare una membrana sottotegola con un valore sd max. di 0,05 m, ad es. un prodotto della famiglia SOLITEX MENTO.
  • Nella soluzione di risanamento 2:1, lo spessore del materiale dei pannelli deve essere pari ad almeno la metà dell’altezza dell’isolamento termico posto sotto la barriera all’aria tra le travi.

Requisito: un rivestimento interno intatto su tutta la superficie in

  • pannelli di gesso o
  • intonaco su lastre di materiale da costruzione leggero in lana di legno

Soluzione 2:1

  1. Opzionale: Membrana sottotetto valore sd ≤ 0,05 m (ad es. famiglia SOLITEX)

  2. Coibentazione su travatura pannello sottotetto in fibra di legno

  3. DASAPLANO 0,01 connect

  4. Materiale isolante fibroso 

  5. Listellatura
  6. Rivestimento interno:
    pannello in cartongesso o intonaco su lastre di materiale da costruzione leggero in lana di legno

Soluzione di risanamento 3:1 con profilati o intonaco su tavolato all’interno

Analogamente alla soluzione sopra descritta, è possibile procedere in presenza di sovrastrutture con un rivestimento interno intatto su tutta la superficie in profilati (maschio e femmina) o intonaco su tavolato.

  • Nella soluzione di risanamento 3:1, lo spessore del materiale dei pannelli in fibra di legno deve essere pari ad almeno un terzo dell’altezza dell’isolamento termico posto sotto la barriera all’aria tra le travi.

Soluzione 3:1

  1. Opzionale: Membrana sottotetto valore sd ≤ 0,05 m (ad es. famiglia SOLITEX)

  2. Coibentazione su travatura pannello sottotetto in fibra di legno
  3. DASAPLANO 0,01 connect

  4. Materiale isolantre fibroso
  5. Rivestimento interno:
    profilati o intonaco su tavolato

Soluzione di risanamento di produttori di pannelli in fibra di legno

Le soluzioni presentate per DASAPLANO 0,01 connect sono sviluppate indipendentemente dal prodotto, a causa della differente qualità dei pannelli in fibra di legno offerti sul mercato.
I produttori di pannelli in fibra di legno possono consigliare con le membrane DASAPLANO anche su soluzioni costruttive diverse da queste.
Questi produttori conoscono con precisione le possibilità tecniche dei loro prodotti, per cui gli spessori necessari per la coibentazione sopra le travi possono essere ridotti.
In questo caso, valgono i consigli e le direttive dei produttori di pannelli.

Possibile utilizzo come copertura ausiliaria

Nel caso di impiego come membrana di impermeabilizzazione all’aria nel risanamento 2:1 o 3:1, DASAPLANO 0,01 connect può essere esposta alle intemperie per un massimo di 14 giorni come copertura temporanea.
Questa riduzione del tempo di esposizione alla intemperie é necessaria, poiché la membrana in questi casi svolge, avvanto alla funzione di protezione della costruzione durante la fase costruttiva, anche la funzione di strato impermeabile all’acqua e regolatore dell’umidità.
Se la costruzione viene esposta alle intemperie per lunghi periodi durante la stagione fredda, si può verificare un’elevata formazione di condensa.
L’inclinazione del tetto deve essere di almeno 14° oppure pari all’inclinazione minima del tetto per il pannello in fibra di legno in assenza di ulteriori misure.
Le membrane devono essere inoltre fissate in modo meccanico nel caso di utilizzo come copertura temporanea.
Vi preghiamo di badare al fatto che la sigillatura temporanea dei chiodi non può essere realizzata con TESCON NAIDECK, poiché questa incolla il listello a DASAPLANO.
L’azione della pioggia può provocare la formazione di macchie scure sulla membrana.
Queste non hanno alcun influsso sull’alta resistenza all’acqua e sulla funzione della membrana interna.

Regole della ZVDH

I fogli tecnici dei prodotti dell’organizzazione degli operai carpentieri tedeschi ZVDH contengono informazioni sulle coperture temporanee.
Successivamente, le membrane sottotegola rappresentano solo una misura aggiuntiva contro la pioggia al di sotto della copertura finale del tetto - tuttavia non quale copertura temporanea.
Nel caso in cui una membrana sottotegola debba funzionare anche come copertura temporanea, devono essere fornite le prove di resistenza contro la pioggia battente e devono essere soddisfatti gli elevati requisiti relativi all’età.
Inoltre, il produttore deve offrire degli accessori adatti al sistema. pro clima soddisfa gli elevati requisiti con DASAPLANO 0,01 connect e con il nastro adesivo per tutti gli usi TESCON VANA, la colla per giunti ORCON F e il nastro sigillante per chiodi TESCON NAIDECK offre un sistema completo per sottotetti e coperture temporanee sicuri in accordo ai requisiti della ZVDH.

Controllo qualità

Diversamente dalla posa di membrane all’interno, il controllo della qualità mediante il metodo della differenza di pressione (ad es. con BlowerDoor) é possibile solo in caso di sovrapressione.
A questo fine, l’interno dell’edificio dev’essere inoltre riempito di nebbia con una macchina della nebbia.
All’esterno possono essere misurati i dettagli relativi all’impermeabilità all’aria.
In precedenza, le membrane devono essere sufficientemente fissate in modo meccanico.
Incollature e raccordi devono quindi essere eseguiti con particolare attenzione.
La pianificazione costruttiva dettagliata, soprattutto dei raccordi a gronde e frontoni, così come la sua esecuzione sono particolarmente importanti nel caso di un risanamento del tetto dall’esterno.

Nota

Nel caso di domande per una corretta progettazione e esecuzione in cantiere, vi preghiamo di contattare l’hotline tecnica.