Nastro di raccordo per intonaco e finestre, a superficie completamente adesiva, per interni, con parte adesiva supplementare

CONTEGA SOLIDO SL-D

Vantaggi

  • risparmio di tempo: la fuga diviene subito impermeabile all’aria e la giunzione è resistente
  • applicazione semplice grazie alla parte adesiva supplementare sul lato del tessuto non tessuto
  • si può intonacare direttamente: passaggio definito tra finestra o freno al vapore e intonaco
  • giunzione sicura: la colla SOLID impermeabile all’acqua aderisce ottimamente anche su sottofondi minerali
  • idoneità comprovata in modo indipendente: test superati secondo MO-01/1 all’IFT Rosenheim (DE)
  • costruire a norma: per giunzioni impermeabili all’aria secondo DIN 4108-7, SIA 180 e OENORM B 8110-2
  • ottimi risultati nel test delle sostanze nocive, testato secondo i criteri ISO 16000

Applicazione

Per giunzioni interne impermeabili all’aria e con azione di freno al vapore di finestre e porte su componenti edili di supporto in legno e sottofondi minerali, come calcestruzzo e muratura.
La parte adesiva sul lato del tessuto non tessuto consente un incollaggio più semplice su finestre e porte nella lavorazione prima del loro montaggio. La fuga incollata diviene immediatamente ermetica e la giunzione resistente. Il tessuto non tessuto può essere facilmente intonacato seguendo le istruzioni di lavorazione.

Larghezza pellicola di separazione suddivisa in ca.
80 mm 20/60 mm
100 mm 20/40/40 mm
150 mm 20/70/60 mm
200 mm 20/100/80 mm

Galleria d'immagini Lavorazione 1. Prima della posa della finestra

Galleria d'immagini Lavorazione 2. Finestra già installata

Condizioni generali

Le giunzioni non devono essere sottoposte a sforzi di trazione.
Sfregare con decisione i nastri adesivi. Fare attenzione a una contropressione sufficiente.
Si possono ottenere sigillature impermeabili all’aria solo mediante una posa senza pieghe del nastro di raccordo.
Un’elevata umidità dell’aria ambientale dev’essere eliminata rapidamente mediante una ventilazione coerente e continua, eventualmente impiegando un essiccatore da cantiere.
In caso di intonacatura, seguire le raccomandazioni del produttore dell’intonaco per sottofondi non assorbenti. Può necessario un ponte di tenuta.

Supporti

Prima dell’incollaggio pulire i supporti. Spianare i supporti minerali non livellati eventualmente con una finitura. L’incollaggio su superfici ghiacciate non è possibile. Assicurarsi che non vi siano residui di sostanze repellenti sui materiali da incollare (es. grassi o siliconi).
La larghezza del nastro da intonacare di regola non dovrebbe superare i 60 mm o il 50 % della superficie della spalletta. Per indicazioni dettagliate fare riferimento al produttore dell’intonaco.
Verificare che i supporti siano sufficientemente asciutti e robusti.

Si ottiene una sigillatura duratura su tutte le membrane pro clima per interni e altri freno al vapore e barriere all’aria (es. PE, PA, PP e alluminio). Gli incollaggi possono essere realizzate su legno piallato e verniciato, plastiche dure, pannelli duri in derivati del legno (truciolato, OSB e BFU) nonché su supporti minerali come calcestruzzo e muratura.

I migliori risultati ai fini della sicurezza della costruzione si ottengono su supporti di alta qualità. La verifica dell’idoneità del supporto rientra nella responsabilità del posatore. Si consiglia eventualmente di effettuare dei test d’incollaggio.
Nel caso di supporti non robusti è consigliabile un pretrattamento con TESCON PRIMER.