Nastro sigillante per fughe, per esterni

 

Vantaggi

  • sigillatura delle fughe duratura grazie a una resistenza alle intemperie particolarmente elevata
  • soddisfa i requisiti più elevati: qualità BG1
  • assicura elementi strutturali asciutti: resistente alla pioggia battente e aperto alla diffusione
  • montaggio con marchio di qualità RAL
  • vasto assortimento per fughe di tutte le larghezze usuali
 

Applicazione

Per raccordi esterni aperti alla diffusione e resistenti alla pioggia battente di fughe di giunzione nell’edilizia soprassuolo.
Il nastro particolarmente resistente alle intemperie è dotato di una superficie autoadesiva su di un lato che consente un agevole montaggio.

Galleria d'immagini Lavorazione 1. Prima della posa della finestra

Galleria d'immagini Lavorazione 2. Finestra già installata

Condizioni generali

A temperature superiori ai 20 °C il nastro va stoccato al fresco anche in cantiere. A temperature inferiori a 8 °C è opportuno conservare il nastro in modo ottimale sopra a questa temperatura. Scegliere le dimensioni del nastro e la progettazione della dimensione delle fughe secondo le linee guida RAL per pianificare ed eseguire il montaggio di finestre e porte.

Posare il nastro considerando 1 cm in più a metro lineare per fuga (posa compressa). Smussare angoli e giunti verticali. Garantire la protezione della posizione fino alla decompressione del nastro mediante la superficie autoadesiva su un sottofondo adeguato. Per motivi tecnici posare il nastro ad almeno 2 mm verso l’interno dallo spigolo della fuga.

Per impedire una decompressione del rullo iniziato: Fissare le estremità del nastro con una graffa o avvolgere completamente il nastro con un nastro adesivo. Stoccare i rulli in posizione orizzontale. Mettere un peso lateralmente sui rulli iniziati.

Per le operazioni di intonacatura o verniciatura è opportuno verificare preventivamente la compatibilità.

Non mettere il nastro a contatto con sostanze chimiche aggressive né pulirlo con queste.

Supporti

Rimuovere grossolanamente polvere e sporco. Le opere in muratura devono essere livellate eventualmente con una finitura (ad es. giunti di malta). Pulire i lati dei telai delle finestre.
L’incollatura su superfici ghiacciate non è possibile. Assicurarsi che non vi siano residui di sostanze repellenti sui materiali da incollare (es. grassi o siliconi).
Verificare che i supporti siano sufficientemente asciutti e robusti.

L’incollatura duratura si realizza su legno piallato e verniciato, plastiche dure, pannelli duri in derivati del legno (truciolato, pannelli in OSB e BFU) e metallo.

I migliori risultati ai fini della sicurezza della costruzione si ottengono su supporti di alta qualità.
La verifica dell’idoneità del supporto rientra nella responsabilità del posatore. Si consiglia eventualmente di effettuare dei test d’incollaggio.



Garanzia sul sistema

Garanzia sul sistema pro clima:
Completa, trasparente e equa

mostra di più