INTELLO

INTELLO

 

INTELLO

Guai­na fre­no al va­po­re ad al­te pre­sta­zio­ni per coi­ben­ta­zio­ni fi­bro­se in ma­te­ras­si o pan­nel­li
 

Vantaggi

  • mas­si­ma si­cu­rez­za per la co­stru­zio­ne coi­ben­te
  • mi­glior pro­te­zio­ne in as­so­lu­to con­tro dan­ni edi­li e muf­fe an­che in ca­so di in­fil­tra­zio­ni di umi­di­tà im­pre­vi­ste
  • re­si­sten­za al­la dif­fu­sio­ne par­ti­co­lar­men­te al­ta, ef­fi­ca­ce in tut­te le zo­ne cli­ma­ti­che e igro­va­ria­bi­le, con uno spet­tro più di 100 vol­te più am­pio: (va­lo­re sd 0,25 m fi­no a > 25 m)
  • al­ta pro­te­zio­ne dal­la for­ma­zio­ne di con­den­sa in in­ver­no,
  • va­lo­re sd 0,25 m con dif­fu­sio­ne in sen­so in­ver­so in esta­te
  • i mi­glio­ri va­lo­ri ri­spet­to ai te­st del­le so­stan­ze no­ci­ve
 

Applicazione

Im­pie­go co­me fre­no al va­po­re e bar­rie­ra all'aria pos­si­bi­le in tut­te le co­stru­zio­ni aper­te al­la dif­fu­sio­ne ver­so l'ester­no, ad es. con guai­ne sot­to­tet­to / sot­to­man­to (pro cli­ma SO­LI­TEX) o pan­nel­li in fi­bre di le­gno e MDF. Per la mas­si­ma si­cu­rez­za da po­ten­zia­li dan­ni edi­li e muf­fe an­che in co­stru­zio­ni ri­schio­se per la ge­stio­ne igro­me­tri­ca dal pun­to di vi­sta fi­si­co-edi­le co­me tet­ti pia­ni / spio­ven­ti chiu­si al­la dif­fu­sio­ne e tet­ti ver­di. An­che in ca­so di con­di­zio­ni cli­ma­ti­che estre­me, co­me in al­ta mon­ta­gna. Ul­te­rio­ri in­for­ma­zio­ni so­no con­te­nu­te nel­lo Stu­dio „Be­rech­nung des Bau­scha­den­sfrei­hei­tspo­ten­tials von Wär­me­däm­m­kon­struk­tio­nen in Holz­bau- und Sta­hl­bau­wei­se" ["cal­co­lo del po­ten­zia­le di as­sen­za di dan­ni edi­li in co­stru­zio­ni coi­ben­ti dell'edi­li­zia del le­gno e dell'ac­cia­io].

 

Dati tecnici

  Stoffa
Feltro di protezione e di copertura Polipropilene
Film Polietilene-copolimeri
Proprietà Regolamento Valore
Colore bianco-trasparente
Peso superficiale UNI EN 1849-2 85 ±10 g/m²
Spessore UNI EN 1849-2 0,25 ±0,05 mm
Permeabilità al vapore acqueo µ UNI EN 1931 30.000
Valore sd UNI EN 1931 7,50 ±0,25 m
Valore sd a diffusione igrovariabile® UNI EN ISO 12572 0,25 - >25 m
DIN 68800-2
Reazione al fuoco UNI EN 13501-1 E
Indice di combustibilità (CH) AICAA 5.3
Resistenza a trazione long./trasv. UNI EN 12311-2 130 N/5 cm / 105 N/5 cm
Allungamento long./trasv. UNI EN 12311-2 90 % / 90 %
Resistenza allo strappo long./trasv. UNI EN 12310-1 70 N / 70 N
Resistenza all’invecchiamento UNI EN 1296 / UNI EN 1931 superata
Resistenza alla temperatura da -40 °C fino a +80 °C
Conducibilità termica 0,17 W/(m·K)
Impermeabilità all'aria UNI EN 12114 eseguito
Garanzia sul materiale depositata ZVDH
Certificazione di omogolazione (DE) DIN 68800-2 Z-9.1-853
Marchiatura CE UNI EN 13984 disponibile

 

Forme di erogazione

Numero articolo GTIN Lunghezza Larghezza Piegato Contenuto Peso Conf. Conf./bancale DOP
10091 4026639011176 20 m 1,5 m 30 m² 3 kg 1 42 Dichiarazione di prestazione
10090 4026639011190 50 m 1,5 m 75 m² 7 kg 1 20 Dichiarazione di prestazione
10077 4026639011985 50 m 3 m 150 m² 14 kg 1 20 Dichiarazione di prestazione
12221 4026639122216 50 m 3 m Piegato 150 m² 14 kg 1 20 Dichiarazione di prestazione
1: Conf. per professionisti non vendibile singolarmente

 

Condizioni generali

pro clima INTELLO devono essere posate con il lato della pellicola (scritta) rivolto verso il posatore. Dovrebbero es­se­re po­sa­ti ben ti­ra­ti e senza flessione in senso trasversale e longitudinale rispetto alla struttura portante, per es. travi. Nel caso di posa orizzontale (trasversale alla struttura portante), il passo del­la strut­tu­ra por­tan­te non deve superare i 100 cm. Dopo la posa, una controlistellatura posta ad intervalli di 50 cm al massimo deve portare dall'interno il peso del materiale coibente. Se si prevedono carichi che agiscono a trazione sui giun­ti del na­stro ade­si­vo applicato per la tenuta all'aria del manto, per es. dovuti al peso del materiale coibente nel caso dell'uso di coibenti in rotoli o a pannello, dev'essere posato un listello di sostegno in aggiunta alla giunzione del sormonto. In alternativa, il nastro adesivo in corrispondenza del sormonto può essere rinforzato con strisce di nastro adesivo applicate trasversalmente con una distanza di 30 cm tra loro.

Si possono ottenere giunzioni impermeabili all'aria solo su freni al vapore posati senza pieghe. Un'elevata umidità dell'aria ambientale (per es. durante la fase costruttiva) dev'essere eliminata rapidamente mediante una ventilazione costante e continua. Una ventilazione saltuaria non è sufficiente a lasciar fuoriuscire velocemente dall'edificio grandi quantità di umidità dovuta alla fasi di costruzione. Eventualmente si consiglia di im­pie­ga­re un deumidificatore edile.

Per evitare la formazione di condensa, la nastratura impermeabile all'aria di INTELLO deve avvenire immediatamente dopo il montaggio della coibentazione. Questo vale soprattutto per i lavori in inverno.